Ufficio stato civile

Area 6
Settore 1
Servizi Demografici, statistici
Orari:
Dal lunedì al venerdì 9.00 - 12.30
martedì pomeriggio 16.00 - 17.30
sabato 10.00 - 11.30
 
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Telefono: 0429 81247 (centralino)
Fax: 0429 800737
 
Indirizzo: COMUNE DI MONTAGNANA (35044) PROVINCIA DI PADOVA via Cesare Battisti 1

DENUNCE DI NASCITA
La denuncia di nascita può essere presentata:

  • entro 3 giorni direttamente alla Direzione sanitaria dell'Ospedale
  • entro 10 giorni al Comune di residenza dei genitori (della madre nel caso i genitori siano residenti in comuni diversi)
  • entro 10 giorni al Comune di nascita

 

DENUNCE DI MORTE

La denuncia di morte può essere fatta da parenti del defunto, dall'Impresa di Pompe funebri, o da persona informata del decesso entro 24 ore dall'evento presso l'ufficio di Stato Civile ove è avvenuto il decesso.

Documentazione da presentare:
Per i deceduti in ospedale:
- Comunicazione di morte con luogo, data, ora di decesso e dati anagrafici del defunto (a firma del Direttore Sanitario) comprensiva della denuncia della causa di morte (a firma del medico curante) e della verifica del decesso (a firma del medico necroscopo).
-Scheda Istat.
Per i deceduti in abitazione:
-Comunicazione decesso con data, luogo, ora di morte e dati anagrafici del deceduto (a firma del medico curante o del medico necroscopo) completa della denuncia della causa di morte (a firma del medico necroscopo) e verifica di decesso (a firma del medico necroscopo).
-Scheda Istat.

Note:
L'ufficiale di Stato Civile rilascerà l'autorizzazione al seppellimento solo dopo 24 ore dal decesso salvo casi particolari enunciati dal medico necroscopo.
In caso di morte violenta la documentazione rilasciata dall'ospedale deve essere accompagnata dal Nulla Osta dell'Autorità Giudiziaria.

Normativa di riferimento:

  • Ordinamento di Stato Civile D.P.R. 3/11/2000 n.396
  • D.M.I. 27/2/2001

PUBBLICAZIONI DI MATRIMONIO

La persona che deve contrarre matrimonio si presenta all'ufficio di Stato Civile per prendere appuntamento per le successive pubblicazioni.
La pubblicazione deve essere richiesta all'ufficio di Stato Civile dove ha la residenza uno dei futuri sposi.
Nel giorno fissato per l'atto di pubblicazioni di matrimonio dovranno presentarsi i due futuri sposi o persona che da essi ha ricevuto speciale procura per rappresentarli, con un documento di identità valido.

Requisiti:
Possono contrarre matrimonio tutti i cittadini italiani e stranieri maggiori di età e i minorenni che hanno compiuto 16 anni con autorizzazioni del Tribunale dei minori.

Costi:
Euro 14,62 per assolvere l'imposta di bollo .

Validità del documento:
La pubblicazione rimane affissa 8 giorni + 3 di opposizione.

Tempi per la definizione dalla pratica:
Nel caso i documenti necessari per la pubblicazione siano già in possesso dell'Amministrazione, si può procedere subito, previo appuntamento, alla richiesta di pubblicazione.
Nel caso i suddetti documenti vengano richiesti ad altri Comuni, l'appuntamento per la pubblicazione verrà fissato non appena l'ufficiale di Stato Civile sarà in possesso degli stessi, che vengono richiesti d’ufficio via fax.

Documentazione da presentare:
I documenti necessari alla pubblicazione vengono acquisiti d'ufficio.
In caso di matrimonio religioso cattolico i futuri sposi devono presentare richiesta del parroco della chiesa del nubendo residente in Montagnana.
In caso di matrimoni acattolico (culti ammessi) i nubendi devono presentare la richiesta del Ministro di Culto.

Iter della pratica:
1) appuntamento con il richiedente negli orari di apertura al pubblico
2) raccolta della documentazione necessaria
3) stesura dell'atto di pubblicazione
4) ritiro del certificato di eseguite pubblicazioni da consegnare al parroco dopo l’undicesimo giorno dalla data di pubblicazione, in caso di matrimonio religioso.

Normativa di riferimento:

  • Codice civile Libro I della persona e della famiglia
  • Ordinamento di stato civile D.P.R. 396/2000
  • D.M. 27/2/2001

 

RILASCIO DI CERTIFICATI ED ESTRATTI DI NASCITA, MORTE E MATRIMONIO

Novità normative in materia di separazioni e divorzi
Aggiornate con circolare Ministero Interno n.5 del 24/04/2015


Separazione e divorzio

Con l'entrata in vigore del Decreto legge n. 132/2014 convertito con Legge 162/2014 in alternativa alle procedure giudiziali previste dal codice civile in caso di separazione e dalla legge 898/1970 in caso di divorzio, è possibile per i coniugi che intendano separarsi o divorziare consensualmente, negoziare tra di loro un accordo con l’assistenza di almeno un legale per parte o, se sussistono determinate condizioni, sottoscrivere tra di loro un accordo di separazione o di divorzio innanzi all’Ufficiale dello Stato Civile.
Sia l’accordo raggiunto a seguito di negoziazione assistita da avvocati, sia l’accordo sottoscritto innanzi all’Ufficiale dello Stato Civile sono equiparati ai provvedimenti giudiziali che definiscono i procedimenti di separazione personale, di cessazione degli effetti civili o di scioglimento del matrimonio, di modifica delle condizioni di separazione o di divorzio.


Separazioni e divorzi con l'assistenza dell'avvocato

L’art. 6 della Legge n. 162/2014 prevede, a decorrere dall’11/11/2014, la convenzione di negoziazione assistita da almeno un avvocato per parte per le soluzioni consensuali di separazione personale, di divorzio e di modifica delle condizioni di separazione o di divorzio.
Restano invariati i presupposti per la proposizione della domanda di divorzio (tre anni ininterrotti di separazione personale dei coniugi).
La procedura in circostanza di:
- assenza di figli;
- assenza di figli minori;
- presenza di figlio maggiorenne autosufficiente non portatore di handicap grave; prevede che l’accordo debba essere munito di nulla osta rilasciato dalla Procura della Repubblica.
Mentre
- in presenza di figli minori;
- di figli maggiorenni portatori di handicap grave;
- di figli maggiorenni non autosufficienti;
prevede che l'accordo debba essere munito di un’autorizzazione rilasciata dalla Procura della Repubblica (previa valutazione dell’interesse dei figli).


L’avvocato, una volta ottenuto il nulla osta o l’autorizzazione da parte del P.M. dovrà trasmettere l’accordo entro 10 giorni al Comune di:
· Celebrazione del matrimonio in forma civile
· Celebrazione del matrimonio in forma religiosa
· Trascrizione del matrimonio celebrato all’estero (da due cittadini italiani, o da un cittadino italiano e un cittadino straniero)


L’accordo, da inoltrare al Comune di Montagnana, potrà essere inviato dall'avvocato, previa apposizione della sua firma digitale, via pec al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Separazioni e divorzi innanzi all'Ufficiale di Stato Civile

L’art. 12 della Legge n. 162/2014 prevede, a decorrere dall’11/12/2014, la possibilità per i coniugi di comparire direttamente innanzi all’Ufficiale dello Stato Civile del Comune per concludere un accordo consensuale di separazione, di divorzio o di modifica delle precedenti condizioni di separazione o di divorzio.

L’assistenza degli avvocati di parte è facoltativa.

Competente a ricevere l’accordo è il Comune di:
· Celebrazione del matrimonio in forma civile
· Celebrazione del matrimonio in forma religiosa
· Trascrizione del matrimonio celebrato all’estero (da due cittadini italiani, o da un cittadino italiano e un cittadino straniero)
· Residenza di uno dei coniugi


CONDIZIONI PER LA SOTTOSCRIZIONE DELL’ACCORDO:

· Tale modalità semplificata è a disposizione dei coniugi solo quando:
NON vi siano figli minori o figli maggiorenni portatori di handicap grave o economicamente non autosufficienti (vengono considerati solo i figli comuni di entrambi i coniugi).
· Inoltre
L’accordo non potrà contenere patti di trasferimento patrimoniale produttivi di effetti traslativi di diritti reali. Potrà contenere invece l’obbligo di pagamento di somme di denaro a titolo di assegno periodico o la modifica di condizioni precedentemente stabilite circa l’assegno stesso.
· Restano invariati anche in questa casistica i presupposti per la proposizione della domanda di divorzio: Tre anni ininterrotti di separazione personale dei coniugi.


LE FASI DELL’ACCORDO:

· Incontro preliminare previo appuntamento
· prenotazione di appuntamento;
· il giorno dell’appuntamento entrambi i coniugi si dovranno presentare innanzi all’Ufficiale di Stato Civile e dovranno provvedere al pagamento del diritto fisso di € 16,00 effettuabile in contanti presso l’Ufficio di Stati Civile stesso o effettuato mediante versamento presso la Tesoreria Com.le (Causale: DIRITTO FISSO- Art. 12 c.6.- L.162/2014 coniugi……….), sul ccb IBAN IT22A0200862670000102401596 o ccp IBAN IT64U0760112100000011174356
· entrambi i coniugi dovranno altresì presentare, debitamente compilata, la dichiarazione sostitutiva di certificazione (vedi allegati);
· nello stesso giorno verrà redatto l'accordo che sarà sottoscritto dalle parti;
· l’Ufficiale dello Stato Civile deciderà poi con i coniugi una data per un nuovo appuntamento (da fissare oltre i 30 giorni dalla firma dell'accordo);
· nel giorno prestabilito entrambi i coniugi si dovranno ripresentare innanzi all'Ufficiale di Stato Civile per confermare o meno l'accordo sottoscritto;
· La conferma dell'accordo farà decorrere gli effetti della separazione o divorzio dalla data della sua prima sottoscrizione;
· La mancata comparizione equivarrà a mancata conferma dell’accordo.


Per informazioni:
· email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
· telefono: 0429 81247 int.6 Dott.ssa Roberta Meneghetti


Riferimenti normativi:
· Legge 01 dicembre 1970, n. 898 Disciplina dei casi di scioglimento del matrimonio (G.U. n.
306 del 03/12/1970)
· Decreto legge n. 132/2014 convertito con legge 10 novembre 2014, n. 162 recante misure
urgenti di degiurisdizionalizzazione ed altri interventi per la definizione dell'arretrato in
materia di processo civile. (G.U. n. 261 del 10-11-2014 - Supp. Ordinario n. 84)


PRATICHE DI POLIZIA MORTUARIA (concessioni cimiteriali, autorizzazioni per esumazioni, traslazioni, trasporto salma, cremazioni).

Notizie dalla Polizia Municipale
Notizie dalla Polizia Municipale
 
CORPO DI POLIZIA LOCALE INTERCOMUNALE DEL MONTAGNANESE

fra i Comune di Carceri, Casale di Scodosia, Montagnana, Urbana, Bevilacqua, Merlara, Castelbaldo e Masi

 

SEDE DELLA CONVENZIONE MONTAGNANA

c/o la Sede Municipale in Via Carrarrese, 14

Apertura al pubblico: 09.30 – 12.30 dal Lunedì al Venerdì

Contatti telefonici: 0429-81247 (Int.8)  - 335-5949710 - 0429-81308

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

SEDE TERRITORIALE DISTACCATA - MERLARA

c/o la Sede Municipale in P.zza Martiri della Libertà, 9

apertura al pubblico 09.00 – 12.00 nei giorni di Martedì e Venerdì

Contatti telefonici: 0429-85015 (Int.3)

 

UFFICI DI CASALE DI SCODOSIA

c/o la Sede Municipale in Piazza G. Matteotti, 32

Apertura al pubblico 09.00 - 12.00 nel giorno di Lunedì

Contatti telefonici 0429-1704803